Il Dentista commerciante - Studio Maiolino / Dentista Siracusa

Il Dentista commerciante

Pubblicato domenica, 22 gennaio 2017

Il dentista commerciante.
Questo fine settimana sono andato a fare una passeggiata con mia moglie e, come molte coppie ,il fine settimana abbiamo fatto un giro per negozi.
Per motivi che non mi sono mai stati chiari , pare che nell’armadio di casa nostra non ci sia mai niente e quindi c’era bisogno di comprare dei capi di abbigliamento.
Abbiamo quindi fatto un giro per fare un po’ di cosiddetto “shopping”.

Una cosa che non mi ha mai smesso di incuriosire è quanto nella scelta degli acquisti dipenda dalla persona che ti serve.

Penso sia esperienza comune che entrando in un negozio anche con delle belle cose si venga serviti da una perfetta incapace e non si compri assolutamente nulla ; allo stesso modo una persona in gamba riesce a metterci a nostro agio , a proporci le cose giuste e a farci decidere positivamente per l’acquisto.

Questa interazione tra individui è la stessa che avviene non solo in ambito commerciale dove si parla di prodotti ma anche in ambiti diversi come per esempio in ambito di prestazioni professionali tra cui ricade anche , come nel mio caso , la scelta del dentista.

E fin qui va tutto benissimo….ma è nel guidare le scelte degli “acquisti” che si crea la vera frattura tra un commerciante e un medico .

Quando vado a fare shopping o a comprare qualunque tipo di prodotto è interesse del commerciante vendere il prodotto più costoso possibile o la maggiore quantità possibile.
Non considerando l’aspetto economico (che ti fa spendere di più!) , a parte le fregature di gente disonesta , di solito il cliente si porta però a casa merce di maggior pregio , di maggior valore o comunque l’acquisto genera una certa gratificazione.

Vi è quindi una concordanza di obiettivi tra il venditore e per esempio un cliente molto esigente …l’obiettivo del commerciante di vendere il prodotto di maggior pregio ( e costo) coincide con la richiesta da parte di un cliente di un prodotto esclusivo o elegante.

Basta che guardate vostra moglie ( o qualunque altra ) come le brillano gli occhi dopo che si è comprata una borsa di Louis Vuitton , e come invece dopo una borsetta di Carpisa al centro commerciale per rendere l’idea, no?

Solo la “tasca” rappresenta un limite reale a queste situazioni ma , in presenza di “tasca gonfia” , gli obiettivi di cliente e commerciante sono su binari paralleli.

Il PROBLEMA è quando questo approccio viene trasferito in ambito sanitario, e in particolare nel settore dentistico poiché questo è in assoluto il settore sanitario dove la quasi totalità delle prestazioni non sono fornite dallo stato italiano ma da privati che , erogando il servizio , percepiscono un guadagno .
In questo caso la figura del dentista commerciante è quanto mai pericolosa per la salute del paziente.
Il volere vendere più prestazioni possibili o le più costose, in medicina, si traduce in una sola cosa : effettuare terapie le più invasive possibili con notevoli rischi per la salute.

In medicina non è come in un negozio dove più roba si spende , più si esce gratificati e soddisfatti. In medicina spendere tanto vuol dire solo due cose : avere un grosso problema o fare cure spesso non necessarie o pilotate per motivi di mero guadagno.

Oggi come oggi poi con l’ingresso di multinazionali e franchising nel settore la situazione si è ulteriormente aggravata . Piani di trattamento pilotati da direttori commerciali che di medicina non sanno nulla , cliniche aperte da gruppi quotati in borsa e ,come tali , obbligate a generare un determinato profitto.
La lista di queste distorsioni è infinita, perchè il punto è uno : il medico se si comporta da imprenditore non tutela gli interessi dei suoi pazienti.

L’interesse del medico è la salute del paziente quindi il suo obiettivo è il più possibile MANTENERE lo stato di salute , PREVENIRE le patologie , trattarle in maniera PRECOCE , posporre ragionevolmente nel tempo le cure più invasive.

L’interesse dell’IMPRENDITORE medico invece è esattamente l’opposto , trattare le patologie nel momento in cui siano a uno stadio avanzato o anticipare il più possibile l’esecuzione di terapie ancora non necessarie.

Quando scegli dove andare a curarti cerca di capire in che tipo di struttura stai andando e chi hai di fronte e non dimenticare chi tutela davvero la tua salute e chi tutela i suoi azionisti.

 

Per comprendere meglio il professionista che hai di fronte scarica il libro : Dentista low cost , no grazie seguendo questo link Scarica l’eBook Dentista Low Cost? No, Grazie!

Seguici su Facebook!

Mi piace!

Copyright © 2018 - Studio Maiolino